Campagna 5×1000

DONA IL TUO 5X1000

Sezione di Arezzo  C.F. 80004870517

Sezione di Firenze C.F. 80013730488

Sezione di Grosseto C.F. 80009360530

Sezione di Livorno C.F. 80013430493

Sezione di Lucca C.F. 92023150466

Sezione di Massa Carrara C.F. 91001650455

Sezione di Montecatini Terme C.F. 81003030475

Sezione di Pisa C.F. 80002850503

Sezione di Pistoia C.F. 80002870477

Sezione di Prato C.F. 84000050488

Sezione di Siena C.F. 80002240523

Consiglio Regionale Toscano C.F. 94014440484

Dal 1920 al servizio dei ciechi e degli ipovedenti per una società inclusiva

Fondata nel 1920 da Aurelio Nicolodi, che, dopo la perdita della vista in battaglia (1915),  a Firenze visse ed operò per l’emancipazione dei ciechi, oggi l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (U.I.C.I.) è un Ente con personalità giuridica di diritto privato; rappresenta e tutela gli interessi morali e materiali dei minorati della vista presso le pubbliche amministrazioni e tutti gli enti o istituzioni che si occupano di educazione, assistenza, e di ogni altro aspetto riguardante la qualità della vita dei cittadini.

La UICI è collegata con la rete europea e mondiale dei ciechi, e con la organizzazione mondiale per la salute attraverso l’agenzia internazionale per la prevenzione della cecità.

Ha sedi su tutto il territorio nazionale e 11 sedi in Toscana.

Collaboriamo con la stamperia Braille della Regione Toscana e con la scuola cani guida di Scandicci, anch’essa gestita dalla Regione Toscana, e con il centro di consulenza didattica specialistica di Firenze, che fa parte della Biblioteca Italiana per i ciechi con sede in Monza.

Chiunque può rivolgersi a noi per chiedere:

  • informazioni su servizi e agevolazioni nei vari settori: educazione, assistenza, lavoro, ausili tecnologici, trasporti;
  • patronato e consulenza legale;
  • aiuto pratico per piccole incombenze;
  • ricerca di residenze protette;
  • ricerca di volontari in servizio civile;

Nel tempo l’Unione ha creato servizi collaterali, per supplire alle carenze degli Enti pubblici.

  • Libro parlato, per ciechi e per persone con difficoltà di lettura, grazie anche ai donatori di voce: con circa 30 mila titoli letterari e scientifici;
  • Biblioteca per ciechi di Monza, con testi in Braille letterari, scientifici e musicali, testi elettronici e a caratteri ingranditi per ipovedenti;
  • i due Centri Regionali per l’Educazione e la Riabilitazione Visiva di Firenze e di Pisa;
  • i centri per la riabilitazione visiva di Arezzo e di Siena;
  • l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.Fo.R.), ONLUS;
  • l’Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi (U.N.I.Vo.C.), organizzazione di volontari, concepita per coloro che desiderano dedicare parte del loro tempo alla soluzione di alcuni problemi, con i quali si confrontano quotidianamente i ciechi (soprattutto anziani e coloro che vivono soli);
  • i Gruppi Sportivi, che si prefiggono di facilitare la pratica sportiva da parte dei minorati della vista in diverse discipline.
  • L’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità.

Campagna 5x1000