Archivi categoria: Collabora Con Noi

Servizio Civile – Provincia di Livorno

Avviso Selezione

Con decreto dirigenziale n. 3165 del 10/07/15 (vedi all.D), pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana (BURT) del 22/07/2015 n. 29 parte III, è stato approvato un avviso per la selezione di 242 giovani da impiegare in progetti di servizio civile finanziati con i fondi europei destinati al programma Garanzia Giovani presso enti con almeno una sede di progetto nella provincia di Livorno.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Consiglio Regionale della Toscana Onlus, titolare del Progetto “ Mi accompagni per Livorno”, è fra gli enti che hanno ottenuto il finanziamento.

Nell’allegato A, gli interessati possono trovare le linee generali dell’attività che andranno a svolgere durante il servizio.

Le domande, da redigere esclusivamente secondo il modello di cui al fac-simile (all. B e C) deve essere presentata dal 23/07/15 fino al 04/09/2015.

La domanda deve essere redatta in carta semplice con firma autografa per esteso (non è richiesta autenticazione), corredata da fotocopia di un documento valido di identità, Curriculum Vitae debitamente firmato, Piano di Attività Individuale Garanzia Giovani (contenente il Patto di Attivazione) firmato con il Centro per l’Impiego. Per la firma autografa della domanda è fatto salvo quanto previsto nel caso di invio tramite PEC.

La mancata sottoscrizione, la presentazione fuori termine, la mancata allegazione della fotocopia del documento di identità sono causa di esclusione dalla selezione.

L’eventuale esclusione è comunicata direttamente dall’Ente al giovane interessato.

La domanda può essere presentata soltanto da coloro che hanno firmato un Piano di Attività Individuale Garanzia Giovani (contenente il Patto di Attivazione) con un Centro per l’Impiego.

La domanda deve essere presentata direttamente all’ente titolare del progetto prescelto (le domande presentate alla Regione Toscana sono nulle).

La domanda di partecipazione, indirizzata, a pena di inammissibilità, all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Consiglio Regionale della Toscana – Via L. Fibonacci, n. 5 – 50131 Firenze può essere inviata con le seguenti modalità:

  • consegna a mano direttamente all’ente all’indirizzo di Livorno – via del Mare, n. 90 (tel. 0586/509424)
  • inviata per raccomandata con ricevuta di ritorno (in tal caso non fa fede la data del timbro postale, quindi la domanda deve arrivare al destinatario entro la scadenza del bando) all’indirizzo all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Consiglio Regionale della Toscana – Via L. Fibonacci, n. 5 – 50131 Firenze con l’indicazione sulla busta “Servizio Civile per l’Attuazione del PON YEI” ;
  • per posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo uictoscana@pec.it, purché inviata da una casella di posta elettronica certificata; in tal caso tutti i documenti devono essere inviati in formato PDF. La domanda deve essere firmata con firma digitale del candidato o con firma autografa su carta, in forma estesa e leggibile, non soggetta ad autenticazione, successivamente scansionata ed accompagnata da documento di riconoscimento del sottoscrittore, in corso di validità, scansionato. Ai fini della scadenza dei termini, fa fede il rilascio – entro la scadenza prevista – della RICEVUTA DI AVVENUTA CONSEGNA dal sistema di posta elettronica certificata che attesta l’avvenuta ricezione della comunicazione: l’assenza di questa notifica indica che la domanda non è stata ricevuta dal sistema. E’ onere del candidato verificare, attraverso la notifica di cui sopra, l’avvenuta ricezione della domanda da parte dell’Ente titolare del progetto prescelto.

Può essere presentata una sola domanda per uno dei progetti finanziati con il decreto 2979/2015, come modificato dal decreto 3116/2015, pena l’esclusione di tutte le domande presentate.

Requisiti

Può fare domanda chi, alla data di presentazione della domanda:

  • è regolarmente residente in Italia;
  • abbia un’età compresa fra i 18 ed i 29 anni (quindi chi non ha ancora compiuto il 30° anno, ovvero 30 anni e 364 giorni);
  • sia registrato al programma Iniziativa Occupazione Giovani in data anteriore a quella di presentazione della domanda;
  • sia in possesso del Piano di Attività Individuale Garanzia Giovani (contenente il Patto di Attivazione) firmato con il Centro per l’Impiego;
  • sia inoccupato o disoccupato ai sensi del decreto legislativo 21/04/2000, n. 181 e successive modificazioni ed integrazioni. La richiesta di ammissione al programma Garanzia Giovani equivale alla dichiarazione di disponibilità al lavoro prevista dall’articolo 2, comma 1 del decreto legislativo 181/2000 e successive modificazioni ed integrazioni);
  • non sia inserito in un percorso di istruzione o formazione, ovvero non sia iscritto ad un regolare corso di studi (secondari superiori o universitari) o di formazione;
  • sia in possesso di idoneità fisica;
  • non abbia riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente la detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata (di cui al D. Lgs. N. 77 del 5/4/02).

I requisiti di partecipazione, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • già prestano o abbiano svolto attività di servizio civile nazionale o regionale in Toscana o in altra regione, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, ad eccezione di coloro che hanno cessato il servizio per malattia, secondo quanto previsto dall’articolo 11 comma 3 della legge regionale 35/06;
  • abbiano avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.

Durata e rimborso

La durata del servizio civile regionale è pari a 12 mesi.

Ai giovani in servizio è corrisposto direttamente dalla Regione Toscana un assegno mensile di natura non retributiva pari a 433,80 euro.

I pagamenti sono effettuati a partire dal terzo mese di servizio: i primi tre mesi vengono pagati in un’unica soluzione a conclusione del terzo mese di servizio.

Il pagamento del compenso è posticipato alla fine del mese successivo a quello di riferimento (es. il mese di aprile viene pagato a fine maggio).

Il ritiro prima della conclusione del terzo mese comporta la decadenza dai benefici previsti dal progetto (ovvero non sarà percepito dal giovane nessun compenso).

Valutazioni ed avvio al servizio

Le valutazioni dei giovani che hanno presentato domanda saranno effettuate direttamente dall’ente titolare del progetto, che stabilirà tempi e modalità di selezione, dandone comunicazione ai candidati. Le valutazioni dovranno essere effettuate con procedure e modalità che garantiscano pubblicità, trasparenza ed imparzialità. Ultimate le valutazioni l’ente redigerà apposita graduatoria individuando i giovani idonei ed ammessi al progetto, i non idonei e gli idonei non ammessi al progetto.

Entro 45 giorni dalla scadenza del bando dovranno concludersi le valutazioni da parte di tutti gli enti, che dovranno inviare alla Regione la documentazione necessaria per la stipula dei contratti.

I criteri per valutare i candidati sono comuni a tutti i progetti ed indicati nell’allegato E.

L’avvio al servizio è stabilito dalla Regione Toscana, che stipula con ciascun giovane un apposito contratto.

Il contratto indica gli obblighi di servizio, i diritti ed i doveri dei giovani, la sede musically crown no survey di servizio di assegnazione del giovane (ovvero il luogo ove il giovane dovrà prestare servizio), l’orario di servizio (articolato su un numero di giorni ed ore settimanali).

Allegati

Collabora Con Noi

L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti svolge le proprie attività in vari settori anche in collaborazione con l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.Fo.R.), ente emanazione della Unione medesima proprio nell’ambito di alcuni specifici settori e campi di applicazione per la minorazione visiva.

Per saperne di più consulta la pagina delle figure professionali clash royale hack download alle quali siamo interessati.