Tutti gli articoli di uict

Bando Borse di Studio in Memoria di Mons. Gilardi

Di seguito condividiamo la presente iniziativa.

La Fondazione Villa Mirabello Onlus promuove il Bando Borse di Studio in Memoria di Mons. Gilardi, giunto quest’anno alla settima edizione, rivolto a giovani non vedenti o ipovedenti.

Le novità di quest’anno sono le seguenti:

  • 4 borse di studio del valore di € 2.000,00 cadauna per laurea magistrale;
  • 4 borse di studio del valore di € 1.000,00 cadauna per laurea triennale e/o diplomati c/o conservatori;
  • Destinatari: ciechi e ipovedenti, che alla data del 31/12/2021 non abbiano superato l’età di anni 30;
  • Scadenza entro il 31/01/2023

In calce trovate il testo del bando in formato pdf e word.

BANDO BORSE DI STUDIO 2022

Bando borse di Studio – Edoardo Gilardi – anno accademico 2022

Turismo accessibile: il workshop della Via Francigena a Bagno Vignoni

La Via Francigena, grazie al progetto europeo rurallure.eu, terrà un workshop il 9 luglio a San Quirico d’Orcia per illustrare il patrimonio termale in modo accessibile

Fidenza, 30 giugno 2022 – Seguendo la filosofia “niente per noi senza di noi”, l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF-viefrancigene.org) attraverso il progetto europeo triennale Horizon2020 rurAllure organizza un workshop sull’accessibilità il 9 luglio a Bagno Vignoni (San Quirico d’Orcia), presso il Parco dei Mulini, incentrato sui contenuti accessibili alle persone ipovedenti.

Il team, composto dall’Università Autonoma di Madrid (UAM) e AEVF, incontrerà i rappresentanti della sezione di Siena dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti (www.uicisiena.org) presieduta dal Dott. Massimo Vita, per testare la progettazione e l’implementazione di modelli che spieghino il patrimonio termale presente nell’area in corrispondenza della Via Francigena, e quello geologico ad esso collegato.

L’attività sostiene la costruzione di una conoscenza inclusiva che consenta alla società di raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Per questo motivo, le persone con disabilità sono invitate ad essere parte attiva nella creazione di contenuti. Un’archeologa, un geologo, un geografo e un’esperta in comunicazione saranno quindi presenti in loco per testare materiali didattici e attività progettate per spiegare l’archeologia e la geologia di Bagno Vignoni e, insieme, analizzare il modo migliore per trasmettere la rilevanza del patrimonio termale intorno alla Via Francigena in modo completo e accessibile.

Le attività e i materiali predisposti includeranno dei modelli 3D, stampe 3D in braille ed esperimenti sensoriali con le acque termali. Il feedback degli utenti finali sarà raccolto e discusso in loco per migliorare la progettazione dell’attività e i materiali creati per i futuri turisti, pellegrini e camminatori con disabilità visiva.

L’iniziativa si svolge in collaborazione con il Comune di San Quirico d’Orcia, membro dell’Associazione AEVF aderente al progetto “Via Francigena termale” mirato alla valorizzazione del patrimonio termale e culturale in prossimità dell’itinerario. Si tratta del secondo appuntamento presso questa località termale, dopo la camminata ‘I love Francigena termale”, sempre organizzata all’interno del progetto rurAllure, nato per mappare e diffondere il patrimonio rurale e il turismo sostenibile in prossimità delle principali vie di pellegrinaggio in tutta Europa.

Per maggiori informazioni: Simona Spinola – simona.spinola@viefrancigene.org
rurAllure Press Kit

COMUNICATO N. 59 – Simposio scientifico oftalmologico “AMGO” – Napoli venerdì 13 e sabato 14 maggio

COMUNICATO N. 59

Questo comunicato è presente in forma digitale sul sito Internet: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

OGGETTO: Simposio scientifico oftalmologico “AMGO” – Napoli venerdì 13 e sabato 14 maggio

         Care Amiche, cari Amici,

      venerdì 13 e sabato 14 maggio si svolgerà il simposio scientifico oftalmologico UICI-AMGO, “Intelligenza artificiale e tecnologie digitali al servizio della prevenzione e riabilitazione visiva – 25 anni della Legge 284/97”.

      L’appuntamento scientifico che avrà luogo presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, è stato voluto e organizzato per impulso del GdL4 con il sostegno della Presidenza Nazionale, in collaborazione con l’Istituto dei ciechi “Francesco Cavazza” di Bologna e il patrocinio dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB) e si prefigge l’obiettivo di offrire un’occasione di confronto sul tema dell’ipovisione con un approfondimento sui temi della ricerca e riabilitazione, anche con riguardo all’applicazione della legge 284/97 a venticinque anni dalla sua entrata in vigore.

      All’evento interverranno numerosi professionisti del settore che svolgeranno relazioni su argomenti specifici: dalla prevenzione e riabilitazione all’innovazione in Oftalmologia.

      Tra gli illustri relatori che onoreranno il simposio con la loro presenza, Stanislao Rizzo, Francesca Simonelli, Filippo Cruciani, Grazia Pertile, Leonardo Mastropasqua e tanti altri, come da programma allegato.

      I lavori inizieranno venerdì 13 maggio e si concluderanno alle ore 13.00 di sabato 14 maggio. Si potranno seguire a partire dalle ore 14.00 di venerdì

su Slash Radio Web

(http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp)

e sulla pagina ufficiale FaceBook della Presidenza Nazionale

(https://www.facebook.com/UnioneItalianaCiechieIpovedenti/).

      Vi attendiamo numerosi e interessati come sempre.

     Giovedì 12 maggio, in occasione del simposio, la Direzione Nazionale terrà la propria riunione a Salerno, dove sarà accolta dai Dirigenti nazionali, regionali e territoriali della Campania che ringraziamo fin da ora per la loro affettuosa ospitalità.

      Vive cordialità.

         Mario Barbuto – Presidente Nazionale

Programma Convegno AMGO access.

Scuola Nazionale Cani Guida per Ciechi di Scandicci- Evento per la promozione del programma affidamento cuccioli

La Scuola Nazionale Cani Guida per Ciechi della Regione Toscana, che ha sede a Scandicci, ormai da anni si avvale della collaborazione di famiglie volontarie per educare e socializzare i propri cuccioli destinati a diventare dei meravigliosi cani guida per le persone non vedenti che ne fanno richiesta. Le famiglie affidatarie aderiscono al progetto di affidamento che ha una durata di circa un anno. In questo periodo si occupano di educare e socializzare il cucciolo in ambiente cittadino per abituarlo alle varie situazioni che incontrerà quando sarà un cane guida.
E’ preferibile che le famiglie interessate ad aderire a questo progetto siano residenti in Firenze e provincia (è comunque possibile collaborare con famiglie residenti anche in zone più lontane, l’importante è che siano disponibili a frequenti spostamenti per raggiungere la nostra Scuola).
Tutte le spese riguardanti il mantenimento e la cura veterinaria del cane sono a carico della Regione Toscana.

Già nei prossimi mesi arriveranno alla Scuola nuovi cuccioli. C’è quindi un grande bisogno di famiglie che si rendano disponibili per questa originale e bellissima forma di volontariato.

Proprio per questo motivo il giorno sabato 21 maggio, dalle 9 alle 12, la Scuola sarà aperta e tutti coloro che vorranno intervenire potranno ricevere da parte degli istruttori della Scuola tutte le informazioni ed i chiarimenti necessari. Saranno presenti anche alcune famiglie già affidatarie, ovviamente con i cuccioli, che daranno la propria testimonianza sull’esperienza che stanno vivendo.

Per qualsiasi informazione relativa all’affidamento dei cuccioli vi preghiamo di contattarci dal lunedì al sabato, dalle 7.30 alle 13.00, al numero 055/4382855 o all’indirizzo mail scuola.cani.guida@regione.toscana.it

Festival della Legalità – VI Edizione

Festival della Legalità
VI Edizione

A 30 anni dalla strage di Capaci e di via D’Amelio

Programma

Venerdì 10 giugno ore 20:00

Cena della Legalità
dello Chef Filippo COGLIANDRO
Ambasciatore antiracket per la ristorazione in Italia e nel Mondo
con gli studenti dell’Istituto Alberghiero Saffi
Intrattenimento musicale di Lorenzo ANDREAGGI, cantante
Al ristorante dell’Istituto Alberghiero Saffi
Via del Mezzetta, 15 – Firenze – Contributo € 45.00 – Prenotazione Obbligatoria

Sabato 11 giugno ore 21:00

Introduce la serata: Mimma Dardano
Presentazione del libro “IO POSSO. Due donne solo contro la mafia”
con PIF, Savina Pillu, Marco Lillo
Modera Cristina Privitera – La Nazione
Musica del brano “Piazza Leoni” di Joele e Zanze
Presso le Murate Caffè Letterario – Piazza delle Murate. Firenze

Domenica 12 giugno ore 09:00

Marcia della Legalità
Parco delle Cascine. 3,5 e 10 km
in collaborazione con Ente nazionale di Promozione Sportiva A.S.C
Comitato di Firenze e ASD Rondinella Marzocco

Interverranno agli eventi:
Dario Nardella, Sindaco di Firenze;
Stefania Saccardi, Vicepresidente Regione Toscana;
Sara Funaro, Assessora Educazione e Welfare;
Alessandro Martini, Assessore alla Legalità di Firenze.

Per info e prenotazioni
Scrivere a segreteria@gomitoloperduto.org
Tel: 3201111590 – 3275303102

Borsa di studio per corso di scultura – richiesta manifestazione di interesse

Con la presente vorremmo rendervi partecipi di una possibilità davvero interessante che deriva da una collaborazione tra la Libera Accademia di Belle Arti di Brescia e la Fondazione per l’Arte Sacra contemporanea di Firenze. Ciò che questi enti stanno organizzando è un’opportunità formativa sperimentale in scultura – a Brescia nel mese di luglio – dedicata a ragazzi/e non vedenti. Sulla scia di un percorso svoltosi a Firenze e curato dalla Scuola di Arte Sacra e nel solco di esperienze importantissime come quella del Maestro Felice Tagliaferri, uno degli scultori non vedenti più famosi, è un modulo formativo per far approcciare giovani non vedenti alla scultura nella consapevolezza che non ci sono tabù ma che, se c’è un percorso formativo vero e calibrato, la scultura è “materia” per i non vedenti non solo come fruitori (attraverso percorsi tattili) ma anche come creatori di nuovi lavori.

In questa prima fase sarebbe importante sapere la disponibilità di ragazzi e ragazze tra gli associati delle Sezioni Territoriali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, che potrebbero manifestare un interesse a questa bellissima iniziativa. I giovani saranno fruitori di una borsa di studio per coprire i costi. Il corso si svolgerà a Brescia e questo sarà un evento (vi sarà anche una mostra collaterale al workshop) che si inserirà tra gli eventi culturali che la Città di Brescia sta predisponendo in attesa del prossimo anno in cui Brescia sarà capitale italiana della cultura.

Le manifestazioni di interesse possono essere segnalate inviando una mail all’indirizzo: uicar@uici.it oppure telefonando al numero fisso 0575-24705 in orario di ufficio.

Cordiali saluti

La segreteria UICI Arezzo

Pubblicazione del libro “Gocce di luna” – Cav. Luciana Pericci

Con la presente siamo lieti di comunicare l’avvenuta pubblicazione del libro “Gocce di luna” scritto dalla Vicepresidente della Sezione Territoriale UICI di Grosseto, Cav. Luciana Pericci. Il libro è in versione cartacea, ebook versione epub e, in preparazione, anche come audio libro. La versione cartacea è stampata con caratteri favorenti la lettura delle persone anziane ed ipovedenti, su carta antiriflesso. Si può ordinare sullo store di You Can Print, su catalogo Mondadori, su Amazon. Il ricavato della vendita del libro andrà all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Grosseto.

Di seguito trascriviamo la sinossi:

“… svegliarsi una mattina, aprire gli occhi non vedere nulla. Anna, nella notte, aveva passato uno stargate, ritrovandosi in una realtà sconosciuta e angosciante.

Iniziò, per lei, un lungo cammino alla ricerca di una nuova luce, una nuova dimensione del suo essere. Rabbia, dolore, impotenza e, poi, grinta, sfida, rinascita e nuovi progetti.

Sogni e realtà, ricordi e riflessioni, si intrecciano nel suo percorso verso una consapevolezza: ricostruire l’infranto e ritrovare il sorriso.

La profezia si era compiuta: un viaggio nella paura per oltrepassare i limiti imposti dalla nuova condizione, mutante la sua prima vita e non più mutabile, ma con la determinazione di tornare a vivere.

Un viaggio con una compagna non cercata, scomoda, ma maestra e riscoprire, con lei, il senso della vita… una spremuta d’animo da centellinare come un calice di buon vino da meditazione”.

Fiera Didacta 2022 e invito al seminario su “Il libro in braille nel sistema scuola” il 21 maggio, h.11.30

Nei giorni 20-21-22 maggio 2022 a Firenze presso la Fortezza da Basso si terrà la Fiera Didacta. La Stamperia Braille della Regione Toscana sarà presente ed esporrà le sue pubblicazioni nell’area delle Istituzioni nel Padiglione Cavaniglia, dentro lo Stand della Regione Toscana. L’orario di apertura sarà dalle 9 alle 19.

Sabato 21 maggio dalle h.11.30 alle 13.30 nella Saletta Cavaniglia, adiacente allo Stand della Regione Toscana, si terrà il seminario “Il libro in braille nel sistema scuola”.

Il seminario proporrà una riflessione sul libro in braille, sulle peculiarità dello strumento e sulle criticità del suo utilizzo nel percorso scolastico degli studenti non vedenti.

Gli interventi dei relatori affronteranno tematiche teoriche e pratiche, dall’apprendimento e uso del codice braille in età scolare al processo produttivo del libro in braille all’esperienza di studenti, docenti ed educatori sull’uso del testo in braille nella didattica (https://exhibitor.fieradidacta.it/eventi/461-il-libro-in-braille-nel-sistema-scuola).

Interverranno come relatori:

Serena Spinelli, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Toscana
Massimo Diodati, Presidente UICI regionale Toscana
Alessandro Salvi, Dirigente del settore Welfare e Innovazione della Regione Toscana
Paola Tronu, P.O. Stamperia Braille della Regione Toscana
Salvatore Maugeri, insegnante, UICI
Viola De Filippo, insegnante, UICI
Roberta Asiaghi, trascrittrice Braille, Stamperia Braille della Regione Toscana
Simona Ranieri, genitore
Alyssa Bruni, studentessa

Per l’ingresso alla Fiera è richiesto un biglietto. All’interno della fiera l’accesso al seminario sarà libero e non richiederà la pre-iscrizione nel sito online. I posti disponibili sono circa 40.

Vi chiediamo gentilmente di segnalarci il vostro interesse a seguire il seminario di sabato 21 maggio, compilando e rinviando a questo indirizzo e-mail il Form di partecipazione qui allegato.

Vi saremmo grati se voleste diffondere questo invito tra i colleghi o altre persone interessate al tema.

Form di partecipazione_Fiera Didacta

Audiolibri, UICI: “Crescono i donatori di voce ma servono nuovi volontari”

Redattore Sociale del 27/04/2022

Unione italiana ciechi e ipovedenti e Centro nazionale del libro parlato a “Fa’ la cosa giusta! (29 aprile-1 maggio) offrono un’esperienza di ascolto e esplorazione tattile al buio. Il presidente Barbuto: “C’è un bisogno costante di nuovi donatori, le richieste sono tantissime soprattutto per libri per bambini e testi di studio”. Ad oggi le “voci” sono circa 1000 in Italia.

ROMA. “La nostra voce può essere il dono più prezioso per un cieco perché vuol dire non privarlo del piacere della lettura e del diritto allo studio e all’accesso alla cultura. Registrare un audiolibro per un non vedente donando un po’ del proprio tempo divertendosi, è un piccolo gesto che può fare una grande differenza”.  E’ l’invito dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI) che, all’interno di “Fa’ la cosa giusta”, la manifestazione in programma a Fiera Milano City dal 29 aprile al 1 maggio, dedicata al consumo critico e agli stili di vita sostenibili, offre ai visitatori la possibilità di partecipare a uno speciale percorso immersivo per conoscere il mondo della disabilità visiva.
Grazie all’iniziativa “Entra in cabina, spegni la luce”, i partecipanti potranno vivere un’esperienza di ascolto al buio attraverso una voce narrante che guiderà i visitatori nell’ascolto di brani scelti per comprendere il mondo della cecità e toccare con mano libri tattili e altri oggetti di uso quotidiano dei non vedenti. 

In Italia sono oltre 360 mila i ciechi assoluti e un milione e mezzo gli ipovedenti.

Lo stand  (MB7 situato nel Padiglione 3, area espositiva “Pace e partecipazione” ) è gestito dal Centro Nazionale del Libro Parlato, istituito dall’UICI nel 1957 per realizzare registrazioni professionali di testi di qualsiasi tipo e metterli a disposizione degli utenti ciechi e ipovedenti in forma di audiolibri. “Alla realizzazione di queste opere, dai libri per bambini alla saggistica, dai libri di testo scolastici, ai grandi classici della letteratura, – spiega UICI – possono partecipare tutti seguendo poche indicazioni tecniche, entrando così a far parte di un prezioso gruppo di volontari ‘donatori di voce’ desiderosi di regalare, con la loro voce, la gioia della lettura a chi non può vedere”.

“Donare a un cieco la propria voce per aiutarci a creare audiolibri destinati a ciechi e ipovedenti gravi è un gesto di solidarietà veramente prezioso, semplice ma con un grande impatto per le persone con disabilità visiva – commenta il presidente Mario Barbuto – Per questo abbiamo coniato l’iniziativa ‘Dona la tua voce’,  nata proprio durante la nostra partecipazione all’edizione del 2019 di Fa’ la cosa giusta, con un successo inaspettato. Da allora, il numero dei donatori di voce è cresciuto enormemente ed è quindi con particolare gioia che torniamo a partecipare a questa manifestazione con l’augurio che in tanti prendano parte al percorso immersivo che abbiamo ideato per la Fiera e siano stimolati a donare un po’ del loro tempo in questa attività di volontariato cosi originale e piacevole. C’è un bisogno costante di nuovi “donatori di voce”, perché le richieste sono tantissime e non riusciamo a farvi fronte come sarebbe necessario e in tempi brevi, soprattutto per quanto riguarda i libri per bambini e i testi di studio per le scuole di ogni ordine e grado”.

Il gruppo dei donatori di voce del Centro nazionale libro parlato dell’UICI oggi conta circa 1000 “voci” su tutto il territorio italiano. Si tratta per la maggior parte di volontari di madrelingua italiana, ma ci sono anche persone che collaborano alla registrazione di audiolibri in inglese, tedesco e spagnolo. Per partecipare “bastano la passione per la lettura, la voglia di mettersi in gioco e un pizzico di altruismo”. Chi volesse approfondire e diventare donatore di voce può visitare il sito www.libroparlatoonline.it o inviare una mail a donatoridivoce@uici.it.